Ingegneria Naturalistica

  • Ingegneria_naturalistica
  • Ingegneria_naturalistica
  • Ingegneria_naturalistica
  • Ingegneria_naturalistica
  • Ingegneria_naturalistica
  • Ingegneria_naturalistica
  • Ingegneria_naturalistica

Grazie all’esperienza maturata dai propri ingegneri e tecnici in questo campo e alla multidisciplinarietà che la caratterizza siamo in grado di PROGETTARE opere di ingegneria naturalistica di consolidamento e di riduzione del rischio di erosione del terreno, in particolare:

  • Consolidamento di sponde soggette ad erosione, rinaturalizzazione;
  • costruzione di briglie e pennelli;
  • Consolidamento ed inerbimento dei versanti;
  • Consolidamento ed inerbimento dei versanti;
  • Recupero ambientale di cave estrattive abbandonate;
  • Inerbimento e rinverdimento dei rilevati delle discariche esauste.

Il termine INGEGNERIA NATURALISTICA si riferisce all’insieme di quelle tecniche che, praticate per ridurre il rischio di erosione del terreno negli interventi di consolidamento, prevedono l’utilizzo di piante vive o parti di esse (semi, radici, talee), da sole o in combinazione con materiali naturali inerti (legno, pietrame o terreno), materiali artificiali biodegradabili (BIOSTUOIE, GEOSTUOIE) o materiali artificiali non biodegradabili ( RETI ZINCATE, GEOGRIGLIE, GEORETI, GEOTESSILI).